Traina con il vivo

Traina con il vivo

This content is protected, please and enroll course to view this content!

11 commenti su “Trecciato, Nylon e Fluorocarbon”

  1. Buon giorno Walter,
    Anche se non perfettamente attinente al corso, nella pesca con la striscia di calamaro, usare un trecciato dello 0,16 – 0,19 ha senso (considerando la dimensioni delle prede e quindi un attrezzatura più leggera)?
    Grazie

  2. Buongiorno Walter
    C’è chi mette girella piccola (ma potente) tra trecciato e nylon, facendo nodo sangue tra nylon e terminale di fluorocarbon
    C’è chi invece – credo i più – mettono girella tra nylon e terminale
    Al di là del fatto che avere in bobina una girella (che passa per anelli) un po’ mi spaventa, tu vedi eventuali vantaggi a scegliere il primo sistema ? Grazie

    1. Dal punto di vista tecnico la girella fa sempre bene. Meglio averla che non averla, e magari anche più di una.
      Come dici, l’unico problema sono solo gli anelli e in bobina, dove bisogna gestirla bene.
      Il massimo sarebbe metterla sempre in ogni congiunzione.

  3. Ciao Walter, io mi dedico prevalentemente alla traina con il cefalo vivo alla leccia amia, in fondali che variano dai cinque ai dieci metri perché questi pesci da noi stazionano in prossimità dell’imboccatura del porto, credi che il fluorocarbon rosa in acqua “sporca” verde/marrone mantenga le solite caratteristiche di invisibilità?

Lascia un commento